Abitare una casa in legno significa ritornare alle origini, significa valorizzare una risorsa che ci appartiene e che ci aiuta a preservare e valorizzare le peculiarità del nostro ambiente. Il legno è un materiale da costruzione non nocivo che si contraddistingue per le sue innumerevoli proprietà.

La salubrità e il comfort di una casa in legno sono senza paragoni, le muffe sono pressoché inesistenti, non vengono rilasciate sostanze inquinanti, luogo ideale per fare crescere i nostri figli.

Inoltre il legno è un materiale isolante naturale e una casa in legno può offrire risparmi energetici fino all’80% rispetto alla stessa costruzione in cemento e muratura. Il basso consumo energetico, ovvero inferiore a 70 kWh / mq / anno è facilmente raggiungibile con la realizzazione in legno, mentre in una casa in muratura lo si raggiunge solo con pareti in laterizio di alta qualità di spessore doppio.

Nelle costruzioni in legno anche le modifiche, le ristrutturazioni e gli ampliamenti sono più semplici rispetto alle costruzioni in muratura.

Le caratteristiche biologiche e gli aspetti economici del legno lo pongono al primo posto tra i materiali per edificazione. Sui vantaggi del suo impiego come materiale da costruzione non ci sono dubbi: facile lavorabilità, bassa dilatazione, elasticità , leggerezza, alta resistenza e ottima coibentazione termica che, unite alla ormai avanzatissima tecnologia progettuale, rendono possibile la realizzazione di costruzioni caratterizzate da livelli tecnici e statici molto elevati.

Scegliere di vivere in una casa di legno è dunque un fatto culturale, non una moda.